Al Servizio della Vita: i volontari in Servizio Civile di ADMO- Associazione Donatori Midollo Osseo

2018-07-27T13:07:40+00:0027/07/2018|
PH-NOTIZIA-3

ADMO – Associazione Donatori Midollo Osseo

Alice e Andrea stanno vivendo intensamente il loro anno di Servizio Civile presso ADMO – Associazione Italiano Donatori Midollo Osseo, accompagnati da Giuliano, il loro Operatore Locale di Progetto.  

– L’ADMO dal punto di vista di una volontaria di Servizio Civile –
A pochi giorni dalla comunicazione del bilancio ufficiale del 2017, riportiamo ottimi dati per quanto riguarda la nostra Regione. L’Emilia Romagna, infatti, chiude il 2017 con un totale di 52.535 di cui 5260 tipizzati durante l’anno in questione, portando la regione al primo posto nella classifica italiana; la nostra sezione di Forlì Cesena, conclude con 495 nuovi potenziali donatori iscritti al registro tramite kit salivare. Siamo molto orgogliosi di questo risultato che ripaga degli sforzi di questi mesi e sicuramente ci porta ad affrontare i nuovi progetti e le nuove iniziative con uno spirito agguerrito e positivo, cercando di superare questo già buon risultato. La nostra sezione continuerà ad impegnarsi nel portare la nostra missione a più realtà possibili, abbiamo già in cantiere vari eventi con Associazioni del territorio, tra i quali un progetto in collaborazione con l’Associazione di Promozione Sociale “Semi-Interrati” e con la Cooperativa Sociale Paolo Babini, che ha lo scopo di organizzare una giornata di sensibilizzazione, arte e aggregazione giovanile, per consolidare i legami tra le Associazioni e per promuovere sul territorio un momento di svago. Questi eventi possono portare un aumento della conoscenza del nostro obiettivo.
Il mio percorso parallelo all’Associazione è nato circa un anno fa, durante un evento di sensibilizzazione dove, le ragazze della segreteria ADMO Forlì, hanno portato varie testimonianze e grazie a questi interventi sono venuta a conoscenza di questa realtà e ho deciso di avvicinarmi ad una questa missione così importante, iscrivendomi al Registro dei Potenziali Donatori di Midollo Osseo e, successivamente, volendo essere più attiva e utile ho deciso di intraprendere il mio anno di servizio civile in ADMO.
Personalmente, dopo aver affrontato sei mesi di servizio civile all’interno della sede ADMO di Forlì, posso ritenermi estremamente soddisfatta di questo risultato; è bello vedere concretizzato il nostro lavoro di sensibilizzazione, in varie realtà come le scuole e le università, e poter verificare l’efficacia della trasmissione della mission ai giovani del nostro territorio.
Ho preso parte a varie attività nelle scuole, dove ho trovato un grande interesse da parte dei ragazzi e dei docenti e vedere un’accoglienza così calorosa è stato motivo di orgoglio per quanto riguarda l’Associazione e l’importantissima missione che stiamo portando avanti.
Altre attività svolte in collaborazione con Associazioni Sportive hanno allargato gli orizzonti della nostra attività di sensibilizzazione, creando varie possibilità non solo per l’iscrizione di nuovi potenziali donatori, ma anche per raccolta fondi durante le competizioni, portando ADMO ad eventi interessanti non solo per lavoro ma anche per momenti di divertimento.
Tutti questi impegni mi hanno portato ad esplorare un mondo così importante quanto sconosciuto, ho avuto la possibilità di conoscere persone che hanno lasciato un’impronta indelebile sulla mia persona e situazioni che hanno migliorato il mio modo di essere; sono sicura che questo anno all’interno dell’Associazione mi cambierà. Spero di poter apportare un qualcosa in più nella vita delle persone con cui sto intraprendendo questo percorso e di poter aiutare ADMO nel raggiungere obiettivi sempre più ambiziosi e nel poter dare una speranza concreta di vita a tutti i malati in attesa di trapianto di midollo osseo.

Alice V. – volontaria SCN

“Alice si è subito dimostrata una ragazza disponibile e con un forte senso del dovere: ha pertanto rivolto le sue capacità gestionali, acquisite nell’arco della sua esperienza universitaria, nel supporto allo staff ADMO durante lo svolgimento delle attività d’ufficio. Col passare del tempo, Alice è sicuramente migliorata nella capacità di informare gli aspiranti potenziali donatori circa i concetti chiave di cui l’Associazione è portatrice (cos’è il midollo osseo, cosa significa tipizzarsi, come avviene la donazione, etc) ed è attualmente in grado di fornire tutte le informazioni necessarie, in maniera corretta e palese, a chi desidera diventare potenziale donatore di midollo osseo. Ha saputo mettersi in gioco durante le assemblee negli istituti superiori, portando anche la sua testimonianza di potenziale donatrice di midollo osseo e attuale servizio civilista.”

(dalla 1° relazione trimestrale dell’OLP Giuliano M.  sulla Volontaria SCN Alice V.)

“Mi sento di dover davvero ringraziare Alice, perché la sua presenza sta lasciando davvero il segno in tutti noi, ed il suo contributo è sempre determinante per la buona riuscita dei nostri impegni. Una ragazza dotata di grande intelligenza, caparbietà, dolcezza e forte empatia (dote fondamentale per chi opera in una realtà difficile come la nostra). Le auguro di proseguire su questa strada fino alla fine del suo percorso, e di non deludere mai la fiducia e le aspettative che anche lei prova verso di noi.”

(dalla 3° relazione trimestrale dell’OLP Giuliano M. sulla Volontaria SCN Alice V.)

In questi giorni si è svolto un torneo di basket “Marghe All-Star” in memoria di Matteo Margheritini che è scomparso a causa della leucemia. Questa iniziativa è molto solidale e lo spirito che arieggia è di partecipazione e di convivenza attiva. Durante queste serate le partite sono state molto avvincenti e i partecipanti si sono impegnati, noi di Admo con i banchetti abbiamo interagito con le persone presenti e in qualche caso abbiamo anche eseguito il tampone salivare. Il torneo comprende dodici squadre ed è diviso a gironi da tre squadre ciascuno, però solo le prime due di ogni girone accederanno alle fasi finali del torneo.
Il nostro obiettivo è quello di divulgare la nostra tematica e di renderli consapevoli del fatto che una cosa semplice come un kit salivare può effettivamente salvare una vita. Le serate sono state positive per noi perché molte persone che non conoscevano l’associazione ne sono venute a conoscenza e per noi questo è importantissimo per aumentare la nostra visibilità sul territorio.
Il torneo si sta svolgendo durante queste giornate presso la polisportiva di roncadello fino alla finale che si terrà in piazza saffi mercoledì 11 luglio dove ovviamente Admo sarà presente. Speriamo che in queste giornate molti giovani abbiano voglia di ascoltare la nostra tematica e di iscriversi con un gesto semplice ma grande.

Andrea S. – volontario SCN

“La crescita di Andrea in associazione è una delle più significative che abbia visto in questi ultimi anni; entrato in ADMO in punta di piedi, si sta trasformando in un volontario carico di entusiasmo, serio, e collaborativo. L’impegno costante nelle scuole, a contatto con tanti aspiranti donatori, gli ha permesso di iniziare un percorso personale volto a vincere la sua timidezza e la difficoltà di parlare in pubblico. Giorno dopo giorno, scuola dopo scuola, la sua capacità espositiva è diventata più efficace, grazie alla sicurezza in se stesso che ha acquisito. Ottima spalla anche per i nostri sanitari durante il momento della tipizzazione degli aspiranti donatori, avendo acquisito tutte le conoscenze necessarie per seguirli durante la compilazione del questionario anamnestico. La sua simpatia mette a proprio agio i nuovi, giovani, potenziali donatori, creando un clima sereno ed accogliente durante i momenti di sensibilizzazione e tipizzazione.”

(dalla 2° relazione trimestrale dell’OLP Giuliano M. sul Volontario SCN Andrea S.)

“Un grazie di cuore ad Andrea, perché anche noi abbiamo imparato nuove cose assieme a lui. Grazie, perché ha portato allegria all’interno delle attività, dalle più semplici alle più complicate e faticose; il sorriso non gli manca mai, regalandolo anche ad Alice, al sottoscritto, e tutti i collaboratori. Andrea è la prova che con la volontà, l’impegno, e la serietà, con cui è giusto affrontare il servizio civile, si possono raggiungere traguardi importanti, anche personali. Continua il suo impegno nelle attività svolte presso l’ufficio ADMO, come l’inserimento dei nuovi donatori all’interno della piattaforma regionale (admonet), nel fissare gli appuntamenti agli aspiranti donatori, e tutte le altre mansioni di segreteria.”

(dalla 3° relazione trimestrale dell’OLP Giuliano M. sul Volontario SCN Andrea S.)