ARCI SERVIZIO CIVILE FORLI’ – Una finestra che illumina la giornata

ENTE: ARCI SERVIZIO CIVILE FORLI’

TITOLO PROGETTO: UNA FINESTRA CHE ILLUMINA LA GIORNATA

Numero dei giovani da impegnare nel progetto: 7

SEDE DI ATTUAZIONE PROGETTO:

CAD Scarl – Centro socio-riabilitativo diurno “Il piccolo principe”, via Dante Alighieri n° 7 Santa Sofia (1 posto)
CAD Scarl – Centro socio-riabilitativo diurno, P.le SS. Annunziata n° 6 Dovadola (1 posto)
CAD Scarl – Centro socio-riabilitativo diurno “Max Ten”, via Orto del Fuoco n° 1 Forlì (2 posti)
CAD Scarl – Centro socio-riabilitativo diurno “Moby Dick”, via Orto del Fuoco n° 1/A Forlì (2 posti)
CAD Scarl – Comunità di alloggio “I Melograni”, via Ravegnana 31, Forlì (1 posto)

 

REFERENTE PER INFORMAZIONI:

Nome e Cognome: Michele Drudi
Recapiti telefonici: 0543/409483
E- mail: forli@ascmail.it

SITO WEB  www.arciforli.net

VAI ALLA RICERCA
 
CONTATTACI

 

Categoria:

Descrizione

  • SETTORE DI INTERVENTO: 
    Assistenza

  • AREA DI INTERVENTO:
    Disabili

  • SINTESI DEL PROGETTO: 

    Questo progetto interviene nel settore della disabilità psico-fisica e all’interno di centri socio-riabilitativi residenziali e diurni che offrono al territorio prestazioni ad alta protezione, rivolti  a soggetti con grave disabilità e per i quali è necessario predisporre misure funzionali al mantenimento delle autonomie residue. I volontari partecipano alle attività di animazione, socializzazione e ricreazione destinate agli utenti, mentre restano di esclusiva competenza del personale professionale le mansioni di assistenza sanitaria.

  • OBIETTIVI DEL PROGETTO:

    Realizzazione di interventi e attività a sostegno della disabilità psico-fisica orientati alla promozione del benessere e alla salvaguardia delle autonomie residue. Promuovere l’integrazione e la partecipazione quotidiana degli ospiti nella società.

  • ATTIVITA’ DEL PROGETTO:

    Collaborazione alle attività di laboratorio legate: alla manualità, alla distensione psico-fisica, al training autogeno e di contenimento emotivo. Partecipazione ai laboratori di disegno, pittura, ceramica, fotografia e di musicoterapia. Partecipazione alle riunione di equipe rivolte a sviluppare e programmare gli interventi di miglioramento della qualità, quotidiana, della vita.

Informazioni aggiuntive

Assistenza

Comune

, ,