Un nuovo Bando di Servizio Civile Universale sta per essere pubblicato!

2018-06-21T17:59:34+00:0030/05/2018|
PH-NOTIZIA-3

Ecco alcuni consigli per la scelta del progetto giusto per te!

Prima di candidarsi bisogna porsi alcune domande fondamentali per la scelta del progetto! Farsi le giuste domande, e conoscerne le risposte, aumenta notevolmente la probabilità di selezione!

  1. Se decidi di candidarti, cerca di informarti sulla storia del Servizio Civile, prima di presentarti al colloquio di selezione, che è obbligatorio.
  2. Forse hai sentito parlare di Riforma del Servizio Civile Nazionale, che si chiamerà “Servizio Civile Universale”. Per esempio, la flessibilità della durata da 8 a 12 mesi o la riduzione del monte ore settimanale.

ATTENZIONE! Le nuove regole NON sono ancora attive per il 2018. I progetti sono stati scritti prima della riforma, in base alla legge del 2001, che istituì il Servizio Civile Nazionale Volontario.

Di conseguenza

nel Bando Ordinario del 2018, i progetti di Servizio Civile Universale che saranno attivi nella Provincia di Forlì-Cesena avranno ancora la durata di un anno e un impegno settimanale di circa 30 ore.

 

COME SCEGLIERE IL PROGETTO?

Quando un nuovo bando di Servizio Civile viene pubblicato, normalmente, resta aperto un mese, quindi hai 30 giorni per scegliere il progetto.

Quindi la prima cosa da fare è usare bene questo tempo perché la giusta scelta, può fare la differenza.

Nel Bando in uscita il numero di posti sarà più alto dello scorso anno. Ma preparati! Ci sono progetti molto richiesti per cui arriveranno molte più domande dei posti disponibili.

Considerando il fatto che potrai presentare UNA SOLA DOMANDA, la cosa migliore che puoi fare per aumentare le possibilità di selezione, è la scelta attenta del progetto giusto per te.

Per sfruttare al meglio il mese di apertura del Bando tieni sempre gli occhi aperti e verifica puntualmente il sito del Coordinamento Provinciale degli Enti di Servizio Civile della Provincia di Forlì-Cesena e il sito nazionale.

I consigli che vogliamo darti sono:

CONSIGLIO 1: conosci tutti i progetti disponibili sul tuo territorio

CONSIGLIO 2: trova un progetto che sia interessante per te

CONSIGLIO 3: considera la sede effettiva di svolgimento del servizio

CONSIGLIO 4: scegli in base al monte ore settimanale

CONSIGLIO 5: scegli in base alla data di avvio “presunta”

CONSIGLIO 6: pensa al rapporto tra posti disponibili e possibili candidature

CONSIGLIO 7:informati sulle possibili date/periodi dei colloqui.

 

CONSIGLIO 1

CONOSCI TUTTI I PROGETTI DISPONIBILI SUL TUO TERRITORIO

I progetti li potrai trovare sui siti di centinaia di enti in Italia. Ogni ente, infatti, è obbligato a pubblicare i propri progetti; ma passare in rassegna direttamente i siti dei diversi enti può diventare un’ impresa!

Devi cercare quindi di avere una visione più ampia possibile dei progetti disponibili sul tuo territorio.

Collegati alla sezione Progetti di Servizi Civile del nostro sito: troverai un utilissimo motore di ricerca in cui potrai inserire diversi filtri, ad esempio, il Comune di realizzazione del progetto, piuttosto che il settore che ti interessa e successivamente ti compariranno solamente i progetti che risponderanno ai criteri da te inseriti.

Se vuoi avere una visione sui progetti disponibili in Regione Emilia Romagna o in altre Regioni d’Italia, collegati al sito , non appena viene pubblicato il bando. In quel momento, la notizia del nuovo bando sarà in home page. Anche in questo caso, usa la maschera di ricerca cliccando su “SCEGLI IL TUO PROGETTO IN ITALIA”.

In entrambi i casi Inserisci i filtri che ritieni migliori per “delimitare” la tua zona o il tuo ambito di interesse. Soprattutto le prime volte, resta abbastanza “largo”. Cerca in più settori, specie se simili. In certe zone potrebbero esserci pochi progetti, ad esempio, nel Patrimonio Artistico e Culturale. Potresti trovarne, però, molti nell’Educazione e Promozione Culturale, dove ci sono progetti molto simili. Oppure estendi la ricerca anche alla “Provincia”. Magari nel tuo Comune non c’è un progetto o non ne trovi uno interessante. E se fosse in un comune vicino?

Se stai valutando un progetto all’estero, avrai visto anche la maschera “SCEGLI IL TUO PROGETTO ALL’ESTERO”. Per l’estero, la ricerca funziona per paese di destinazione.

Torniamo ai progetti in Provincia di Forlì-Cesena.

Una volta applicati i filtri e cliccato su CERCA ti comparirà un elenco. Cliccando sul logo di ogni Ente potrai trovare tutte le informazioni sul progetto: il titolo, l’ambito, il nome del referente dell’ente, il link al sito dell’ente, gli obiettivi e le attività previste.

Ora hai un’idea complessiva di tutti i progetti nella tua zona e/o nell’ambito di tuo interesse. Puoi cliccare sui siti degli enti per cercare e leggere i progetti completi.

 

CONSIGLIO 2: Trova Un Progetto Che Sia Interessante Per Te.

Magari, in alcuni piccoli Comuni non ci saranno tanti progetti e dovrai “adattarti” ma se sceglierai un progetto che non ti interessa per niente, farai molta fatica:

– Fatica a essere selezionato. Il colloquio è obbligatorio e se ci sono persone più interessate e motivate di te, in selezione se ne accorgono subito.

– Fatica a portare avanti l’esperienza. L’esperienza di Servizio Civile è un impegno lungo. Un progetto che non ti interessa, è difficile da portare a termine. In più, se inizi il Servizio, anche per un solo giorno, non puoi più rifarlo.

…ma come faccio allora a capire se e quale progetto mi interessa di più?

Modalità 1

Una dei modi migliori è leggersi i progetti per intero! Il problema è che sono lunghissimi. Sono stati scritti per l’Ufficio Nazionale del Servizio Civile che doveva valutarli. Se vuoi capire subito se il progetto potrà più o meno interessarti vai direttamente alla voce 8.4 della scheda progetto, dove potrai trovare la descrizione del Ruolo e le Attività previste per i volontari.

Modalità 2

Un’altra cosa molto utile che puoi fare è quella di cercare qualcuno che ha fatto servizio civile o che conosce l’ente del progetto che ti interessa. Se lo trovi, potrai fargli tutte le domande che ti vengono in mente in merito all’ente e alle attività del progetto.

Modalità 3

L’ultima strategia è sicuramente la più importante. Cerca, il prima possibile, un contatto con gli enti dei progetti che ti interessano. Puoi fare una telefonata o passare direttamente nella loro sede. Avrai un’idea molto più concreta di quello che ti aspetta. Soprattutto, il “luogo” di un certo progetto potrebbe non entusiasmarti. Allora, perché non scegliere quell’altro progetto che ti sembrava comunque interessante? Non avere “paura” di prendere contatto con gli enti; molti di loro infatti sono contenti di conoscere i candidati prima delle selezioni. Questo gli permette di farsi un’idea più chiara di chi dovranno selezionare e, soprattutto, delle loro motivazioni.

 

CONSIGLIO 3: CONSIDERA LA SEDE EFFETTIVA DI SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO

Fai attenzione a non confondere la sede di consegna della domanda con la sede di svolgimento del progetto. Molti enti hanno una sede di consegna diversa da quella in cui si svolge il progetto. Io ti consiglio, se riesci, di andare proprio a visitare o dare un’occhiata alle sedi dei progetti che ti interessano di più.

Vedere la sede in cui trascorrerai tutto l’anno sicuramente ti aiuterà a prendere una decisione migliore. Contatta il referente del Servizio Civile per concordare un incontro/colloquio informativo. Molti enti sono contenti di conoscere i candidati prima del colloquio di selezione. Se, invece, non ti sembra opportuno o è per te impossibile, almeno fai una telefonata per cercare di avere la risposta a tutte le domande che ti vengono in mente.

 

CONSIGLIO 4: SCEGLI IN BASE AL MONTE ORE SETTIMANALE

Sembra una sciocchezza, ma invece questa è una cosa molto importante da considerare soprattutto per chi ancora sta studiando o è impegnato in altre attività lavorative.

I progetti hanno tutti un impegno medio di 30 ore settimanali. Le ore possono essere organizzate in maniera molto diversa nei progetti. Alcuni prevedono fasce orarie particolari, turni giornalieri o impegni nel fine settimana. Sono sempre 30 ore settimanali. Se sceglierai un progetto nella Scuola sarai ovviamente impegnato quasi sempre in orario mattutino, se scegli un progetto in una casa famiglia, sarai invece maggiormente impegnato il pomeriggio, e così via.

Sarebbe inopportuno conoscere gli orari di servizio durante il colloquio di selezione quindi informativi, prima di consegnare la domanda, sulla possibile “giornata tipo” e “settimana tipo”.

 

CONSIGLIO 5: SCEGLI IN BASE ALLA DATA DI AVVIO “PRESUNTA”.

Quando presenti la domanda, le date di partenza dei progetti non sono ancora stabilite, ma tendenzialmente gli Enti possono avviare il progetto dopo circa due/tre mesi dalla data di chiusura del Bando. Solitamente ci sono 4 scaglioni” di partenza, quindi informati con l’Ente che sceglierai quando, più o meno, avranno intenzione di partire!

 

CONSIGLIO 6: PENSA AL RAPPORTO TRA POSTI DISPONIBILI E POSSIBILI CANDIDATURE

Ogni anno ci sono progetti con pochissimi posti che ricevono tantissime domande e progetti con 2 posti che ne ricevono esattamente 2!

Il consiglio è di NON scegliere il progetto con più posti ma di valutare le diverse possibilità, soprattutto se sei in dubbio tra due o più progetti magari simili.

Passa al Coordinamento Provincia di Forlì-Cesena degli Enti di Servizio Civile della Provincia di Forlì-Cesena…di solito gli uffici sono informati sul numero di candidature pervenute agli Enti e magari è possibile avere qualche dritta.

 

CONSIGLIO 7: INFORMATI SULLE POSSIBILI DATE/PERIODI DEI COLLOQUI.

Abbiamo detto che il COLLOQUO DI SELEZIONE è OBBLIGATORIO. Se non ti presenti al colloquio, sei automaticamente escluso dalla selezione. Le date dei colloqui vengono decise da quasi tutti gli Enti, dopo la chiusura del bando, anche in base a quante domande hanno ricevuto. Se hai prenotato la vacanza all’estero, sai già il calendario delle tua seduta di laurea o simili, cerca di capire quante probabilità ci sono che i colloqui vengano fissati proprio in quei periodi.

 

Ed ora non ci resta altro che farti un grosso IN BOCCA AL LUPO! Martina & Stefania