ARCI SERVIZIO CIVILE CESENA – LA CULTURA AL CENTRO 2023

ENTE: ARCI SERVIZIO CIVILE

TITOLO PROGETTO: LA CULTURA AL CENTRO 2023

 

Numero dei giovani da impegnare nel progetto: 21 posti

SEDI DI SVOLGIMENTO

DURATA PROGETTO: 12 mesi

RIMBORSO MENSILE: € 444, 30

REFERENTE PER INFORMAZIONI:

Nome e Cognome: Oscar Evangelisti
Recapiti telefonici: 0547 383790
E- mail: cesena@ascmail.it

SITO WEB arciserviziocivile.it/cesena/

VAI ALLA RICERCA
 
CONTATTACI

 

Descrizione

  • SETTORE DI INTERVENTO: 
    Educazione e promozione culturale, paesaggistica, ambientale, del turismo sostenibile e sociale e dello sport

  • AREA DI INTERVENTO:
    Educazione e promozione dei diritti del cittadino

  • OBIETTIVI DEL PROGETTO:
    Il progetto, in coerenza con l’ambito di azione “Tutela, valorizzazione, promozione e fruibilità delle attività e dei beni artistici, culturali e ambientali” nel quale agisce il programma “SPACEr 2 – SPettacolo, Ambiente e Cultura in Emilia-Romagna”, si pone l’obiettivo di garantire la fruizione e la valorizzazione del patrimonio culturale, storico e artistico locale affinché la cultura possa essere collante sociale. Come evidenziato nella cornice del programma, l’impoverimento, dovuto sia agli strascichi della crisi economica del 2008, sia alla diffusione del Covid 19 e dalle misure di contenimento dello stesso, ha reso instabili i modelli sociali e familiari dei cittadini emiliano-romagnoli, evidenziando la necessità di ripensare i luoghi della partecipazione e dell’offerta culturale. Per fortificare il tessuto sociale è urgente avvicinare le Istituzioni Culturali eliminando gli ostacoli alla loro fruizione, in particolare per chi vive in condizioni di solitudine e fragilità. Gli enti co-progettanti, presentando una lunga esperienza nel panorama culturale del territorio cesenate e riminese, hanno condiviso la necessità di rafforzare e, al contempo, individuare nuove strategie di accesso della cittadinanza alle attività culturali locali al fine di garantirne la promozione e la fruizione considerato il ruolo della cultura come collante sociale, spazio di democrazia e partecipazione, fonte di benessere. In seguito all’emergenza sanitaria, infatti, molti servizi culturali sono stati sospesi e solo per alcuni è stato possibile rimodularne le modalità di accesso (es. prestito librario domiciliare). Questo ha comportato molto spesso alla rinuncia dell’utilizzo di servizi e beni culturali da parte della cittadinanza.

Scheda sintetica

Informazioni aggiuntive

Comune

, , ,

Educazione e promozione culturale, paesaggistica, ambientale, del turismo sostenibile e sociale e dello sport

Torna in cima